Bin Laden è realmente morto?

Lo so che anche questa è una cosa un pò “vecchia” ma volevo analizzare bene la faccenda prima di scrivere a riguardo.

Allora partiamo da una serie di fatti: il 2 maggio Barack Obama comunica a tutto il mondo che Osama Bin Laden è morto. Il corpo però è stato gettato in mare per evitare che ci siano pellegrinaggi di terroristi alla sua tomba. In quanti sanno che gettare in mare i corpi è una GRAVE mancanza di rispetto alle leggi islamiche. In più avendo gettato in mare il corpo non si può fare nessuna prova o test del dna sul corpo. Quindi, non avendo prove scientifiche andiamo alle foto che ci hanno propinato i tg di mezzo mondo, come possiamo ben vedere la suddetta foto è palesemente ritoccata al computer (io stesso con photoshop potrei fare di meglio) anche perché se non ricordo male, molti tg avevano detto che era stato ucciso con colpi da arma da fuoco in pieno volto. Mi sembra strano, anche perché potrebbero aver usato dei piccoli calibri ma non vi è dubbio che quella non mi sembri assolutamente una faccia che ha preso parecchi colpi. Ovviamente sarà stata una svista del grafico che si è occupato di questa foto.

La cosa più probabile, a parer mio, è  che sia ancora vivo e questa è una colossale operazione di coverup, poiché c’era la necessità di far vedere che gli americani sono riusciti a uccidere il re del terrore e che adesso il mondo è più sicuro. Ma se andiamo a scavare nella storia qualcosa non torna: nel 1978 l’ex presidente degli stati uniti e il fratello di Osama, (Salem) bin laden facevano parte della stessa compagnia, cioè la Bush energy, e inoltre, ad investire e fare affare con i texani era già stato il padre di Bin Laden, Mohammed, che venne coinvolto in un misterioso incidente aereo dove perde la vita nel 1968. Nel 1973 il fratello di Osama (salem) fonda la bin laden aviation, collaborando con bush senior e concedendo i propri aerei per lo svolgimento di operazioni da parte della CIA, vi riporto l’articolo per intero:

Bush e bin Laden: soci in affari

Ma perché il governo statunitense vuole bloccare le indagini su Osama bin Laden e su altre organizzazioni terroristiche? Ve lo spiego io. Boy George fu un disastro nel campo degli affari quando decise di seguire le orme del suo paparino nel settore dell’industria del petrolio e del gas, ma fu sempre finanziato o tolto dai guai da suo padre e dai suoi amici. Nel giugno 1977 lanciò la sua compagnia petrolifera nella città texana di MidIand. Si chiamava Arbusto Energy, e l’unica cosa appropriata di quel i nome era che conteneva la sillaba “bust”. (NA.T.: “bust” significa “arresto”). “Arbusto” è una parola di origine spagnola (un’altra scoperta!) che la sua famiglia pensò di tradurre in “bush” (NA.T.: che invece vuol dire “Cespuglio”). Ora… uno degli investitori dell’impresa del giovane Bush Arbusto” era un certo Salem bin Laden, un caro amico di re Fahd del,\rabia Saudita, nonché fratello dell’ “uomo più ricercato dei inondo”, Osama bin Laden. Il saudita bin Laden Group, che in precedenza si chiaimava Bin Laden Brothers Construction, è una delle maggiori ditte di cotruzioni dei Medio Oriente che conta qualcosa come 40.000 dipendenti e ha da lungo tempo rapporti con il governo americano e con eminenti faImiglie americane.

Si tratta della stessa ditta che contribuì a costruire i campi di aviazione americani nell’Arabia Saudita durante la Guerra nel Golfo e che, come vedremo costruì, grazie al finanziamento della CIA, le reti di gallerie sotterranee bombardate dagli Stati Uniti durante l’attacco all’Afganistan dopo l’ 11 settembre. Ecco cosa dice Charles Freeman, presidente del Consiglio per la politica mediorientale (finanziato dalla famiglia bin Laden) ed ex ambasciatore statunitense in Arabia Saudita: «Se mai una società ha avuto stretti legami con gli Stati Uniti e con i suoi emissari con l’Arabia Saudita quella società è il bin Laden Group». Wayne Fagan, un procuratore di San Antonio che rappresentò Salem bin Laden dal 1982 al 1988, i Ieri al San Antonio Express-News che il suo assistito era «un buon amico del governo statunitense>>
Salem bin Laden, un investitore della società di George W. Bush, divenne capo delle società di bin Laden in seguito alla morte in un incidenie aereo del patriarca della famiglia, lo sceicco Moahmmed bin Laden, avvenuta nel 1968. Lo sceicco lasciò il suo impero industriale finanziario a qualcosa come 54 figli tra femmine e maschi, avuti da una lunga serie di invogli. Salem bin Laden, il figlio maggiore, assunse la guida delle proprietà nel 1982.

Salem bin Laden divenne un socio in affari di George W. Bush grazie .i un mediatore di nome James R. Bath, un caro amico della famiglia Bush e in particolare di Boy George. Entrambi avevano “servito” nella stessa unità della Air National Guard texana. Il documento scoperto dalla Soft Skull Press, che rivela che Bush venne sospeso dal volo nello stesso periodo in cui J.H. Hatfield dice che fu arrestato per detenzione di cocaina, mostra che anche il suo amico, il maggiore James R. Bath, fu sospeso dal volo per non aver superato il controllo medico annuale! Poco tempo dopo che George padre divenne direttore della CIA, nel 1976, Salem bin Laden incaricò Bath, amico fraterno di George figlio, di rappresentare i suoi “interessi economici” al di fuori di quella roccaforte dei Bush che era Houston, in Texas. Bill White, ex socio immobiliare di Bath, disse che quest’ultimo gli aveva confessato di essere un agente della CIA e di «essere stato reclutato dallo stesso George Bush [padre] nel 1976 mentre questi era a capo dell’agenzia… e che Bush voleva coinvolgerlo con gli Arabi in un giro d’affari nel settore dell’aviazione».

Durante i primi tempi in cui fu agente della CIA, Bath rimase al fianco di Boy George e quando questi si candidò senza successo alla carica di governatore del Texas, nel 1978, Bath (la famiglia bin Laden) contribuì a finanziarne la campagna elettorale. Le accuse di Bill White costrinsero Bath ad ammettere, sotto giuramento, di aver rappresentato quattro ricchi uomini d’affari sauditi nelle vesti di amministratore fiduciario e di aver prestato il suo nome per i loro investimenti in cambio del cinque per cento sulle loro transazioni commerciali.

Allo stesso tempo, Bath fu inserito da George padre nel libro paga della CIA per essere coinvolto con gli Arabi in un giro d’affari nel campo dell’aviazione e fu nominato da Salem bin Laden e da altri Arabi a lui vicini, loro rappresentante in Texas. Attraverso questo legame Salem bin Laden investi nella compagnia petrolifera Arbusto di George W. Bush.

Le dichiarazioni di Bill White, secondo cui il suo ex socio James Bath convogliò denaro da clienti mediorientali a compagnie americane per influenzare le decisioni delle amministrazioni Reagan-Bush, furono “verificate” dal Financial Crimes Enforcement Network (FinCEN), una divisione del Dipartimento della giustizia.

Ma, naturalmente, non se ne fece nulla. Nel 1992 White riferì a un tribunale del Texas che Bath e il Dipartimento della giustizia lo avevano “boicottato” professionalmente e finanziariamente perché non aveva smesso di rivelare ciò che sapeva sul denaro arabo finito nei conti bancari di aziende e politici americani. All’epoca dell-esame” delle prove fornite da Bill White all’interno del Dipartimento della giustizia, un ruolo rilevante era coperto da Robert Mueller. Questo stesso Robert Mueller fu nominato da George W. Bush capo dell’FBI, dove s’insediò due settimane prima dell’ 11 settembre. Si tratta della stessa FBI che ha diffuso la versione ufficiale dei fatti dell’ 11 settembre. Durante la presidenza di George padre, il capo della divisione criminale del Dipartimento della giustizia, che prosciolse i maggiori responsabili dello scandalo della BCCI, tra i quali Bush, era sem… Robert Mueller. Avete qualche dubbio sulla versione dei fatti dell’l 11 Settembre che ci ha riferito l’FBI di Mueller? Ce li ho anch’io.

FONTE

Quindi con tutta probabilità i due erano d’accordo e i loro piani sono andati come previsto:

1. Far crollare le torri gemelle con delle demolizioni controllate e con degli aerei di linea dirottati appositamente da far si che sembrasse un attacco terroristico di bin laden e che le torri crollassero a causa degli aerei. (se non mi credete visitate questo link)

2. Una volta avuto la “scusa” attaccare l’Iraq e uccidere il nemico comune (se leggete questo articolo vedrete che Bin Laden aveva definito Saddam un “Infedele”) [ovviamente in questo modo l’america ha messo le mani sui pozzi di petrolio del luogo con la scusa di portare la democrazia]

3. Fatto ciò far scomparire bin laden con una finta morte e far si che il mondo sia un posto più sicuro raccontandoci la favola dei soldati che dopo ben 10 anni di ricerca siano riusciti a trovarlo.

Il tutto condito con centinaia di morti che fomentassero l’odio e la paura dei cittadini americani e di tutto il mondo. Restando sempre candidi e puliti agli occhi di tutti.

Probabilmente in questo momento bin laden è ancora in iraq con una nuova faccia (la plastica facciale fa miracoli) che scorrazza libero e pieno di soldi sporchi del sangue dei poveri civili che erano all’interno delle torri, i poveri civili all’interno degli aerei e per finire la povera popolazione irachena massacrata da entrambi i lati.

Che dire, tutti sacrifici fatti come sempre nel nome del dio denaro e dell’immenso egoismo dei potenti.

Siete ancora capaci di sopportare tutte queste menzogne? Per quanto a lungo continueremo a farci mettere i piedi in testa da gente che crede di poterci usare come delle marionette? PER QUANTO TEMPO ANCORA SIETE DISPOSTI A SOPPORTARE TUTTO QUESTO?

Come sempre potrei sbagliarmi, ma ricordate che 3 coincidenze sono una certezza.

Un abbraccio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...