Un Chip per domarli, Un Chip per trovarli, Un Chip per ghermirli e nel buio incatenarli.

Salve a tutti, si lo so la frase che ho inserito come titolo dell’articolo è presa dal signore degli anelli, ma ad essere sincero mi è sembrata realmente adatta a ciò di cui sto per parlarvi: il Chip sottocutaneo. Esattamente parlo del VeriChip, quel microchip viene spacciato per il guardiano della nostra salute, l’occhio vigile sui nostri bambini e soprattutto colui che potrebbe salvarci la vita in caso di malori improvvisi in zone isolate. Inoltre è stato parecchio reclamizzato come un chip che può toglierti varie preoccupazioni e soprattutto tempi morti (ad esempio la fila dopo aver fatto la spesa al supermercato, prendi quello che ti serve e, una volta uscito, dei pannelli rilevano che tu [il tuo chip] sei entrato in possesso di una serie di articoli e il pagamento avverrà automaticamente tramite il tuo conto corrente). Ora devo dire che questo è il piano più diabolico che io abbia mai visto per controllare l’intera umanità. Questo chip si impianta direttamente sottopelle e voi non ve ne ricorderete più, viene inserito solitamente sulla mano destra o sulla  fronte. Pensateci non avremmo più nessun tipo di privacy (ammettiamo che questo chip possa trasmettere più di quello che dicono [che a parer mio è già eccessivo] saremmo tutti come dentro un immenso grande fratello che sa ogni nostro minimo movimento, acquisto, conoscenza e magari anche quello che diciamo. Voglio farvi leggere un articolo a riguardo:

La creazione di un database globale ottenuto schedando l’intera popolazione mondiale, ovvero, il desiderio di controllare abitudini, spostamenti e di influenzare emotività e capacità di scelta degli indiviui, è l’obiettivo da sempre auspicato da chi ha fatto del potere la propria ossessione. Fin dal momento in cui è stato concepito il piano era ben chiaro, sia pure con la consapevolezza che si sarebbe realizzato lentamente e solo una volta giunti all’adeguato livello tecnologico. Le sperimentazioni si protraggono ormai da diversi anni e oggi i tempi sono finalmente maturi per compiere i passi decisivi. L’incombente crisi economica, il terrorismo e l’incremento della criminalità saranno i principali moventi per attuare questo spregievole progetto che consisterà nell’unificazione monetaria (propedeutica per un sistema basato esclusivamente sulla moneta elettronica) e nell’estorcere il controllo alle nazioni a pannaggio di un organo centrale che, grazie alle giuste tattiche, prenderà presto il sopravvento.

Lo scenario che si prospetta è quello di una dittatura orwelliana, dove il potere non è un mezzo ma il fine, che saprà trovare i pretesti per imporre e mantenere un superstato-fascista-globale che con gradualità finirà per annientare l’uomo e ogni sua espressione creativa. Il governo occulto che occupa i vertici del potere sa bene che le persone, una volta impaurite e messe di fronte a verie e proprie tragedie architettate, sono disposte a cedere di fronte all’offerta di una “sicurezza” che potrebbe anche privarli della libertà individuale. Il meccanismo è tanto semplice quanto efficace: creo il problema, piloto la reazione, offro la soluzione (problema-reazione-soluzione).

Agendo in sinergia con nanotecnologia, programmi avanzati per il controllo mentale (si ricorda il progetto MK-Ultra della CIA) e grazie all’imminente instaurazione del Nuovo Ordine Mondiale, il piccolo impianto dovrebbe garantire ai nostri controllori il successo tanto ambito. Una popolazione di zombies lavoratori, di cui si conosceranno tutti i movimenti e che potranno solo seguire le regole imposte, totalmente malleabili e mentalmente inerti nei confronti di un’esistenza che avrà ben poco di umano. FONTE

E’ stata fatta una grande propaganda, in tutti i modi in tutte le salse, dalle televisioni alle discoteche (soprattutto all’estero) si è tentato di creare una sorta di abitudine ad avere questo chip e ad utilizzarlo come facciamo ogni giorno con le nostre varie carte. Ovviamente la gente ha guardato sin da subito con sospetto questa nuova tecnologia, ma una minima parte delle persone non ha nemmeno battuto ciglio quando gli è stato proposto. In linea di massima il fallimento commerciale era alle porte, se non fosse stato per microsoft che ha creato un progetto per sostenere il verichip: il progetto HealthVault che doveva garantire una maggiore efficenza nell’assistenza medica, divenendo così socia di uno dei più grandi tentativi di controllo delle masse mai attuato.  Ecco cosa Microsoft ha detto a riguardo:

Abbiamo creato la piattaforma HealthVault per incentivare un salto innovativo nella sanità, crediamo che, rendendo più facile per i cittadini riunire e mettere a disposizione le informazioni riguardanti il loro stato di salute, le compagnie potrebbero provvedere in tempo a cercare nuove soluzioni per le combattere le situazioni di salute più difficili. La decisione di VeriChip di integrare il prodotto VeriMed con HealthVault è un chiaro segno che il mercato sta rispondendo.”

Secondo il programma, saranno i cittadini stessi a decidere se mettere a disposizione le loro informazioni sanitarie su HealthVault, informazioni che saranno protette da password e criptate per evitare problemi di privacy. Inoltre, chiunque lo potrà fare, indipendentemente dalla presenza o meno di un tag RFID sottocutaneo. Sicuramente, ora che dietro il progetto c’è Microsoft, l’effetto mediatico non potrà che essere ingigantito, così come le voci di chi è favorevole ad un chip RFID impiantato in un essere umano e quelle di chi invece continua ad essere contrario. FONTE

Allora arrivati a questo punto possiamo passare all’assurdità massima dell’utilizzo di questo dispositivo: l’integrazione con facebook. Ok io non ho un account su FB ma quasi tutti ne hanno uno, se realmente potreste collegare il chip con il vostro account lo fareste sul serio? Voglio proporvi un filmato a riguardo:

Devo ammetterlo, non sono religioso, per lo meno non seguo correnti di pensiero particolari, anzi ne ho una tutta mia, ma devo dire che mi stupisce sempre più come le profezie, dei vecchi testamenti e dei vari profeti di ogni religione, sembrino sempre più così attuali:

“Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte. Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome. Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, perché è un numero d’uomo; e il suo numero è seicentosessantasei”
(Apocalisse 13:16-18)

Ovviamente come sempre potrei sbagliarmi e per l’amor del cielo la vita è la vostra, ma vi consiglio di pensarci bene prima di farvi impiantare un chip del genere. A voi la scelta.

Un abbraccio.

Advertisements

2 comments

  1. Vorrei fare un paio di considerazioni riguardo un sano punto di vista sulla realtà.
    La tecnologia, in qualunque campo, non è ne’ buona ne’ cattiva; tuttavia noi sappiamo benissimo, perché ce lo insegna la storia e ce lo dice il buonsenso, che prima di usarla in maniera costruttiva sarà usata per scopi disfunzionali al bene comune.
    La tentazione per chi ha potere è troppo forte, perché chi desidera il potere è una persona che ha una paura immensa (percepita a filo di coscienza) della realtà ed ha quindi bisogno di creare intorno a se’ uno scudo che lo protegga: inutile dire che nessuno scudo basterà mai a farla sentire totalmente al sicuro e che quindi cercherà ossessivamente di allargare il suo potere, cosa che gli procurerà nemici, altra insicurezza, ecc ecc.
    Quando i tempi sono maturi per qualcosa, quella cosa accade. Hitler, Mussolini, Stalin ecc., in tempi di sanità mentale personale e sociale, sarebbero stati aiutati e curati; in tempi di insanità hanno trovato proseliti in ogni dove, provocando i disastri che conosciamo.
    Consideriamo che in sè erano solo uomini: tutto ciò che hanno fatto è stato reso possibile dai milioni di seguaci che ne hanno realizzato le volontà.
    Se si sanno riconoscere questi segnali, si smette di ascoltare le singole giustificazioni, si smette di giudicare gli avvenimenti e coloro che vi sono coinvolti, per vedere il quadro generale e la tendenza che indica.
    E a me sembra che indichi che il nostro futuro è lì: una tirannia democratica globale in cui le persone saranno manipolate in ogni modo tecnicamente possibile, senza dimenticare che anche i manipolatori sono vittime delle stesse condizioni che hanno generato.
    Per ultimo vorrei considerare una cosa: la storia, così come la natura, segue dei cicli ripetitivi, ma ad ogni ripetizione l’evoluzione dell’Uomo aumenta di un gradino.
    Abbiamo già visto tutto ciò che sta accadendo adesso, in scale e modalità diverse, nell’Unione Sovietica, in Cina ed anche negli stessi Stati Uniti, in modo molto subdolo: come sempre gli opposti si toccano, anche se non si compenetrano.
    Ma anche questo ciclo finirà.

  2. Sono pienamente d’accordo con il tuo commento, la vera forza sta sempre nell’essere uniti in un’idea, nel bene o nel male, spero solo che questo ciclo finisca presto e si possa passare a uno più luminoso in tempi ragionevoli.

    Grazie per aver commentato e aver lasciato una tua opinione e impronta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...