Il gruppo Bilderberg?

Salve, in questo articolo voglio far capire alle persone che cos’è il gruppo Bilderberg visto l’ultima sventura del nostro europarlamentare della Lega Mario Borghezio. Per chi non sapesse che cosa accaduto riporto l’articolo estratto dal sito del Corriere:

Ha cercato di assistere ai lavori del Gruppo Bildelberg, un incontro annuale per inviti e non ufficiale, ma è stato bloccato e «malmenato». Protagonista della brutta avventura l’europarlamentare della Lega Mario Borghezio. Il politico piemontese avrebbe voluto assistere ai lavori del club esclusivo e invece al bureau d’ingresso dell’Hotel Suretta di St. Moritz, nonostante si fosse presentato e avesse mostrato il tesserino dell’Europarlamento è stato fermato dagli uomini del servizio di sicurezza dell’organismo. «Ci hanno letteralmente presi a spintoni», racconta Borghezio che era accompagnato dal suo assistente parlamentare. «Mi hanno dato anche un colpo sul naso che ora è sanguinante: è stata un’aggressione violentissima, mi hanno portato fuori di peso e per un miracolo non sono caduto».

Ora è palese come il nostro europarlamentare si sia trovato in una situazione che, molto probabilmente, chiunque avrebbe avuto la minima idea di cosa fosse il gruppo, l’avrebbe data per scontata. Si poiché è ovvio che questo “gruppo” composto di circa 130 partecipanti (la maggior parte dei quali sono personalità influenti in campo economico, politico e bancario. I partecipanti trattano una grande varietà di temi globali, economici, militari e politici) non vuole assolutamente che ciò di cui parlano e ciò che decidono, venga minimamente scoperto o fatto trapelare da un “parlamentare ignaro” della situazione. Eh si poiché all’interno di questo gruppo e in queste riunioni vengono trattati argomenti molto delicati e vengono prese decisioni che potrebbero influire certamente a livello mondiale. Questi signori in realtà sono coloro di cui ho spesso parlato nei precedenti articoli, coloro che ho descritto come i burattinai che comandano i capi di stato internazionali e soprattutto dettano legge in ogni fronte. Per darvi una idea più chiara di cosa sto parlando vi consiglio di leggere questo articolo assolutamente esaustivo e chiarificatore:

Il Gruppo Bilderberg, rappresenta uno dei più potenti Gruppi di facciata degli Illuminati.Nasce informalmente nel 1952, ma prende questo nome solo nel 1954 quando il 29 maggio viene indetto il primo incontro presso l’Hotel Bilderberg di Oosterbeek in Olanda. Da allora le riunioni sono state ripetute 1 o 2 volte all’anno. All’inizio solo in Paesi Europei, ma dagli inizi degli anni ‘60 anche in Nord America. Tra i promotori del Gruppo bisogna menzionare almeno due personaggi: Sua Maestà il Principe Bernardo de Lippe di Olanda (ex Ufficiale delle SS), che ne è rimasto il presidente fino a quando nel 1976 ha dovuto dare le dimissioni per lo scandalo “Lockheed” e Joseph Retinger un “faccendiere” Polacco che si era costruito una fitta rete di relazioni tra personaggi della Politica e dell’Esercito a livello Mondiale. Retinger viene descritto come l’istigatore del gruppo, la sua visione era costruire un’ Europa unita per arrivare ad un Mondo unito in pace, dove potenti Organizzazioni Sovranazionali avrebbero garantito con l’applicazione delle loro ideologie, più stabilità dei singoli governi nazionali.
Fin dalla prima riunione furono invitati banchieri, politici, universitari, funzionari internazionali degli Stati Uniti e dei paesi dell’Europa Occidentale per un totale all’incirca di un centinaio di personaggi, tra questi, sembra anche Alcide De Gasperi.
Ai tempi della costituzione l’obiettivo dichiarato ufficialmente, era quello di creare l’unità Occidentale per contrastare l’espansione Sovietica.
In realtà malgrado le apparenti buone intenzioni, il vero obiettivo era quello di formare un’altra organizzazione di facciata che potesse attivamente contribuire ai disegni degli Illuminati: la costituzione di un Nuovo Ordine Mondiale e di un Governo Mondiale entro il 2012. [FONTE]

Adesso non c’è da stupirsi che il nostro Borghezio non fosse un ospite gradito, ma vi assicuro che chiunque voglia entrare e non è nella lista riceverà lo stesso trattamento. La cosa che soprattutto, a parer mio, infastidisce realmente i membri della conclave è già solo il fatto che si sappia che esistono e che si riuniscono, tra l’altro quando si iniziò a parlarne nei giornali fu fatta una serie di dichiarazioni, a scopo di disinformare, in modo da avere una sorta di copertura che potesse garantirgli una certa tranquillità e continuando a fare le loro riunioni senza troppe preoccupazioni:

I temi dell’incontro. Un comunicato stampa del gruppo ha spiegato che i temi dell’incontro erano “le relazioni euro-americane, l’energia, la Russia, l’Iran, il Medio Oriente, l’Asia, il terrorismo e l’immigrazione”.
Secondo le indiscrezioni, le discussioni di sono concentrate su due argomenti, entrambi legati al petrolio: l’Iran, i pro e contro di un attacco, le conseguenze economiche e gli effetti sulla stabilità regionale e globale; e America Latina, le contromisure da adottare per far fronte alle nazionalizzazioni del petrolio e alle politiche economiche anti-liberiste adottate dai nuovi governi di sinistra.
Il comunicato stampa, che racconta in sintesi mezzo secolo di storia del Gruppo Bilderberg, afferma che la natura “privata” dei suoi incontri ha “il solo scopo di incoraggiare i partecipanti a una discussione franca e aperta”. [FONTE]

Certo una discussione “franca e aperta” su come continuare a tenere schiave le persone di questo sistema in barba a tutte le leggi sui diritti e soprattutto all’insaputa di tutti.

Inoltre per finire volevo puntualizzare che nella lista dei partecipanti che fu rilasciata nel 2006 troviamo molti esponenti della nostra nazione, e delle aziende che hanno il potere maggiore in Italia, abbiamo un Bernabè Franco, Elkann John, Padoa Schioppa Tommaso, Scaroni Paolo e dulcis in fundo GIULIO TREMONTI. Fate click quì per visualizzare la lista completa, i nostri gli ho evidenziati con un rettangolo rosso. Quindi è ovvio che anche i nostri stessi politici hanno le mani in pasta in questa situazione, ma non tutti ovviamente, se non sei nella lista non entri comunque. Vi consiglio di visionare questi video dove Tremonti parla degli illuminati cercando di portare l’attenzione su di essi e dando la colpa a loro della nostra crisi per scelte sbagliate (come se lui ne fosse totalmente fuori):

Quì invece l’intervista a quel povero sciocco di Borghezio:

Come sempre potrei sbagliarmi e potete prendere tutto come una favola, ma vi prego di ragionare con la vostra testa e farvi una vostra opinione.

Un abbraccio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...