Agcom e blocco di siti: attentato ai diritti fondamentali dei cittadini!

Salve a tutti, volevo un’attimo dare spazio a una notizia che ha dell’assurdo e che probabilmente renderà l’Italia (al pari della Cina) un’altro paese con una gamba mozza: Internet censurato. In poche parole adesso il nostro governo si vede in difficoltà grazie ad internet che è un mezzo libero e non censurabile o fuorviante come lo è la televisione nel Bel Paese e come lo sono i nostri giornali. Ovviamente tutto ciò da parecchio fastidio, quindi come fare a risolvere il problema? Semplice, censuriamo ciò che non ci piace con la scusa della violazione dei diritti d’autore! Vi riporto la notizia:

Avevamo segnalato la vicenda del controllo dei contenuti online già qualche giorno fa parlando della petizione che stava circolando.
Ora il rischio di censura del Web in Italia si fa più concreto. Si avvicina infatti il 6 Luglio, giorno nel quale l’Agcom, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni avrebbe deciso di adottare una nuova disciplina sull’enforcement dei diritti d’autore online.
Per tutelare il copyright l’Agcom ha previsto una sorta di censura del Web secondo associazioni ed esperti di diritto digitale. L’Autorità con il nuovo regolamento avrebbe il potere di fare da giustiziere e impedire l’accesso agli utenti italiani ai siti interamente adibiti alla violazione del copyright o i cui server sono posti all’estero previa segnalazione.
Queste segnalazioni non potranno essere gestite tutte e si creerà tantissima confusione, una sorta di far west digitale che potrà colpire anche innocenti e contenuti liberi. Il gestore del sito potrà opporsi contro il blocco dell’IP e del DNS ma non l’utente che ha caricato il contenuto: inoltre rimuovere qualsiasi cosa ha un costo per i provider. Chi e come pagherà?
La delibera di Agcom sarebbe illegittima e anti costituzionale perchè rappresenterebbe comunque un attentato ai diritti fondamentali dei cittadini da parte di una autorità indipendente. Secondo molti Corrado Calabrò, il Garante, avrebbe fretta di chiudere la delibera per farla passare durante il periodo estivo e difendere alcune lobby del mondo audiovisivo.
Scrive Juan Carlos de Martin, docente al Politecnico di Torino di Ingegneria dell’Informazione: ‘Perché il passaggio da un giudice, in pieno contraddittorio e con tutte le garanzie del caso, è indispensabile? Perché se alcuni casi di violazione del diritto d’autore sono relativamente semplici da determinare, la liceità o meno della pubblicazione di un contenuto genera spesso considerevoli dubbi anche agli esperti della materia. Il diritto d’autore, infatti, è di una complessità a volte notevole, come è possibile riscontrare, per esempio, quanto si cerchi di determinare con certezza se una certa opera è o non è nel pubblico dominio in un dato Paese‘.
difendere questa forma di censura sono in tanti e tutti possono fare qualcosa: seguire i suggerimenti di Agoradigitale e firmare la petizione Sito non raggiungibile. [FONTE

La notizia non mi sorprende, anzi è diciamo una normale evoluzione della situazione considerando che internet è una delle poche cose che ci rimane per discutere apertamente e diffondere notizie lontano dalle ca**ate che ci propinano in televisione. Come suggerito da Excite vi consiglio caldamente di firmare nei link che vi proponiamo.  Diffondete la cosa ed eventualmente protestiamo a larga scala, i nostri cari politici faranno passare la legge (come sempre) d’estate quando la maggior parte di Italiani è in ferie e spesso si estranea dal mondo e da quello che succede, staccare la spina a volte è contro producente. Comunque io e i miei amici abbiamo intenzione di scendere in piazza per primi e di collaborare con www.agoradigitale.org, e voi? Vi farete portare via l’unica cosa che ci rimane libera senza muovere un dito? A voi la scelta, scendete nelle piazze di casa vostra, organizzatevi e facciamoci sentire! Per finire vi consigliamo di lasciare la firma in quest’altro sito dove c’è una petizione attiva a questo LINK

Come sempre ognuno può farsi la sua opinione sui fatti che vi abbiamo mostrato, a voi la scelta se ignorare la cosa o meno.

Un abbraccio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...