Strauss-Kahn torna libero.

Salve a tutti, come avevo scritto nel mio articolo precedente su Strauss-Kahn la situazione dell’imputato non mi ha mai convinto, ero certo che l’avessero incastrato per i motivi che ho già spiegato, ma la cosa più bella è che adesso la cosa a parer mio è palese. Direte perchè? Semplice è stato tolto di mezzo il tempo necessario per poterlo sostituire come direttore del Fondo Monetario  e soprattutto per screditarlo per sempre agli occhi dei Francesi così da non avere più possibilità di essere eletto.

Clamorosa retromarcia: lo scandalo che ha fatto perdere il posto al n.1 Fmi è considerata una montatura.

Inoltre guarda caso ci ho azzeccato anche per quanto riguarda i motivi che hanno spinto la donna che, doveva esser stata violentata, a inscenare il tutto per avere una lauta ricompensa:

Uno degli avvocati della donna, chiamata Ophelia dai media, ha detto che non cambia nulla riguardo ai fatti contestati a Strauss-Kahn. Ma di fatto il castello accusatorio ha iniziato a vacillare pesantemente già da ieri 1, dopo la rivelazione da parte del New York Times dei contatti fra la donna di 32 anni di origine africana con persone coinvolte in traffico di droga e riciclaggio di denaro sporco e, soprattutto, di una telefonata scottante: nel giorno stesso in cui ci sarebbe stato lo stupro la cameriera telefonò a un amico che si trovava in carcere con cui discusse dei possibili “benefici” di quell’incontro al Sofitel. La telefonata è stata registrata. E l’uomo fa parte di un gruppo di persone che hanno versato sul conto della ragazza madre africana 100mila dollari in due anni. Depositi che arrivano dalla Georgia, dall’Arizona, dalla Pennsylvania e anche da New York. La donna sarebbe poi caduta in contraddizione diverse volte e sembra aver mentito anche sulla presunta richiesta di asilo per uno strupro subito in Africa: non ce n’è traccia. E la procura, che aveva dato credito alla denuncia della donna, nutre ora dubbi sulla sua attendibilità.  FONTE

La cosa è ovvia, l’emergenza della Grecia per il FMI è rientrata poiché la Grecia sta attuando un piano assurdo per recuperare i soldi massacrando di tasse i cittadini e attuando piani di privatizzazioni e altre misure di austerità.

I sindacati, che hanno paralizzato il paese per due giorni questa settimana, hanno promesso di opporsi al piano di privatizzazioni e alle altre misure di austerità.

La rabbia della popolazione ha trovato sfogo nelle violenze di Piazza Syntagma, fuori dal parlamento ad Atene ieri mentre si votava il primo disegno di legge.

I medici che assistono i dimostranti riferiscono di avere curato almeno 25 persone per ferite poco gravi e centinaia con problemi respiratori nella vicina stazione del metro. Almeno 40 poliziotti sono rimasti feriti negli scontri, come ha detto un loro sindacato.

Ragazzi con il volto coperto e agenti si sono dati battaglia nella notte per le vie del centro con lacrimogeni e molotof. I dimostranti hanno incendiato l’ufficio postale nell’edificio del ministero delle Finanze, e hanno cercato di appiccare le fiamme ad una banca. Il lussuoso hotel King George è stato evacuato.

Il parlamento è chiamato ad approvare due leggi per sbloccare il prestito da 12 miliardi du euro di Ue ed Fmi — essenziale per permettere alla Grecia di pagare i suoi debiti a luglio — su un piano di salvataggio di 110 miliardi concordato nel maggio 2010.

Le leggi sono necessarie anche per concludere i negoziati su un secondo piano di più lungo periodo della stessa entità, che comprenderà circa 30 miliardi di euro in partecipazioni del settore privato.

Anche in Grecia ovviamente si attuano piani e leggi che non vanno bene ai cittadini che dovrebbero decidere, ma il parlamento deliberatamente decide cosa è giusto o sbagliato, come in Italia, anche se a parer mio gli scontri esistono solo perché questi comportamenti sono dittatoriali e non democratici.

Tornando all’ex direttore dell’FMI adesso sarà risarcito:

A Strauss-Kahn verrà ora restituita la cauzione depositata – un milione di dollari in liquidi più il titolo di proprietà di un’abitazione nei sobborghi di Washington, valutato a 5 milioni – ma non il passaporto, e si impegna a rispettare determinate condizioni. FONTE 

Che dire, a pensarci bene il piano poteva essere attuato fino in fondo togliendolo di mezzo in maniera definitiva con il carcere, ma questa volta hanno fatto un piano ad hoc per sistemare le loro “faccende” e poi mollare la presa una volta fatto tutto. A parer mio questo modo di agire ha soltanto reso ancor più evidente la manovra che è stata fatta in maniera alquanto libera e alla luce del sole, forse pensavano che nessuno di noi se ne sarebbe accorto? Noi resteremo sempre svegli e vigili su tutte le vicende e vi riporteremo nel limite del possibile i fatti che non vengono messi in evidenza e nascosti.

Che dire, come sempre a voi il giudizio sulla faccenda e fatevi come sempre un’opinione e approfondite i fatti.

Un abbraccio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...