Basta riempire le tasche delle banche con i nostri soldi!

Salve a tutti, ovviamente anche questa volta siamo difronte a una situazione classica: tasse che vanno a pesare solo sui cittadini più onesti e più “poveri” mentre i porci che stanno in politica continuano a prendere stipendi da capogiro. Non solo, ma inoltre continuano a fare manovre che a loro detta dovrebbero salvarci dalla crisi ma che in realtà arricchiscono solo le tasche delle banche. Allora cosa vogliamo fare continuiamo a chinare la testa o fermiamo questi obbrobri politici e sociali? Per adesso ovviamente non ci saranno proteste in pizza o simili, ma almeno possiamo far sentire la nostra voce con le firme e le petizioni. La cosa che mi preme di più è continuare a farvi capire che la situazione non migliorerà se non ci muoviamo, li stiamo facendo fare quello che vogliono con le nostre vite, siamo sottomessi (quasi schivi) a un sistema che dovrebbe lavorare per noi non contro di noi e che dovrebbe esserci solo chi ci sta bene! SVEGLIA!! Questa nuova manovra non salverà per nulla ne l’euro ne tantomeno la Grecia, coloro che decideranno per l’abrogazione di questa legge sono persone che prendono mazzette (di cifre da capogiro) tutti i giorni dalle banche quindi se non ci muoviamo è ovvio che questa legge passerà (vedete il mio precedente articolo su chi faceva parta della Goldman o che veniva finanziato da esso e ora è al governo). Cosa dobbiamo fare? Firmare la petizione:

Incredibile, lo stanno facendo di nuovo: i nostri governi stanno riempiendo con i soldi nostri le tasche delle banche!

Dobbiamo dare il via libera al fondo salva-stati il prima possibile per salvare la Grecia, l’Europa e l’euro. Tuttavia l’attuale fondo salva-stati fa sì che siamo noi contribuenti a rimborsare le banche del 90% dei loro investimenti forsennati. I greci non vedranno nemmeno un euro di tutti i soldi che stiamo per destinare ai ricchi banchieri. Peggio ancora: il 30% dei nostri soldi andrà agli speculatori, che faranno profitti enormi dalla speculazione sul fondo salva-stati!

Come può essere che i nostri governi abbiano siglato il fondo salva-stati, che ricopre d’oro banche e speculatori e lascia la Grecia in mutande? La risposta è semplice: i governi hanno chiesto anche ai banchieri di firmare il patto. I nostri ministri delle finanze s’incontreranno fra 3 giorni e decideranno del piano: lanciamo un appello enorme a loro e ai nostri parlamenti per tornare al tavolo delle trattative per salvare la Grecia e non le banche.

FIRMIAMO LA PETIZIONE

Vi riporto la lettera che manderemo ai leader europei firmando la petizione sopra:

Come cittadini preoccupati per la crisi economica e per le misure d’austerità, vi chiediamo di scrivere ex novo la proposta di salvataggio della Grecia. Il fondo salva-stati deve cambiare affinché i soldi pubblici non premino le banche, che sono le responsabili della crisi economica. I governi devono aiutare le banche soltanto attraverso prestiti e investimenti. Proteggete l’interesse pubblico e il nostro futuro.

Dobbiamo fermare questa serie di prese in giro, dobbiamo far sentire la nostra voce e il nostro dissenso verso questo sfacelo. Come vi ho già detto in precedenza i loro obbiettivi sono arrivare ad eliminare le nostre valute e creare una moneta mondiale per avere un dominio completo su gran parte del globo, dobbiamo impedirglielo, dobbiamo cambiare il corso della storia e non lasciare che il mondo cada in maniera definitiva in mano agli Illuminati, possiamo ancora vincere, noi possiamo ancora riprenderci ciò che è nostro e soprattutto il nostro futuro! Non dimenticatevelo, in questi anni c’è in ballo molto, e non staremo lì a guardare.

Prendete ad esempio la protesta che c’è a New York:

NEW YORK – Oltre 500 manifestanti del movimento ‘Occupy Wall Street’ (gli ‘indignados’ americani) sono stati arrestati questa sera a New York per aver bloccato per alcune ore il ponte di Brooklyn.

I disordini sono cominciati quando i manifestanti hanno iniziato a marciare lungo la carreggiata del ponte, abbandonando i marciapiedi laterali, bloccando cosi’ il traffico automobilistico. La polizia ha riferito di aver ammonito ripetutamente i manifestanti a rimanere sui marciapiedi, ma invano, ed e’ stata pertanto costretta ad intervenire.

Molti manifestanti hanno invece affermato che di fatto la polizia ha teso loro una trappola, dopo averli scortati verso il ponte solo per poterli circondare e intrappolare con una rete di plastica arancione e procedere agli arresti.

”I poliziotti sono rimasti a guardarci senza fare nulla, quasi guidandoci sulla carreggiata del ponte”, ha affermato Jesse Myerson, un portavoce del movimento Occupy Wall Street. In serata, poco dopo le 20 ora locale, il ponte e’ stato riaperto al traffico, sia automobilistico che pedonale, dopo essere stato chiuso per diverse ore.

La marcia verso Brooklyn era stata annunciata dal movimento Occupy Wall Street, giunto ormai alla sua seconda settimana di protesta ininterrotta con un presidio nello Zuccotti Park, nel distretto finanziario di Manhattan.

Al grido di ”non ce ne staremo in silenzio e non ci faremo intimidire”, il sito dei manifestanti, http://www.occupywallst.org, aveva chiamato i manifestanti oggi a riunirsi per questa nuova iniziativa, a cui hanno aderito studenti, insegnanti, organizzazioni sindacali, veterani, disoccupati, famiglie, gente comune che si dice stanca dello strapotere della finanza. La settimana scorsa, il primo tentativo di marcia di protesta verso la Quinta strada era finito con la carica da parte della polizia e con decine di arresti. FONTE ANSA.it

Le uniche armi che ci restano per difendere i nostri diritti, USIAMOLE!

Un abbraccio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...