Bavaglio web, Agcom ci riprova

See on Scoop.itIO NON MI ARRENDO

La censura del web anziché dal parlamento potrebbe arrivare dall’AGCOM: autorità guidata da personaggi NOMINATI DAI PARTITI (dai quali è presumibile prendano ordini…) che non ha nemmeno bisogno di passare dalle Camere per imbavagliare la rete: e dopo le dichiarazioni di Boldrini e Grasso è proprio il Presidente di AGCOM a paventare una legge che potrebbe oscurare la libertà del web, con la scusa del copyright…

Di seguito l’articolo de l’Espresso:
– – – – 
Il presidente dell’Autorità si impegna a fare una delibera entro l’estate per oscurare i siti che «violano il copyright». Avrebbe valore di legge, ma senza una consultazione e un voto del Parlamento

See on www.nocensura.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...