Guerra tra poveri

See on Scoop.itIO NON MI ARRENDO

Ho letto fiumi di parole dopo il post di Grillo, ma nessuno che abbia detto le cose come stanno. “Democratizziamo” paesi a suon di bombe e rivoluzioni controllate con finanziamenti a terroristi o con la semplice corruzione. Piazziamo il dittatore o il “democratico” di turno a capo di un paese, preferibilmente ricco in risorse, il quale consente (anzi favorisce), spesso utilizzando la forza, lo scempio del paese in favore di banche e multinazionali.

E cosa possono fare questi poveri cristi, che NOI occidentali abbiamo ridotto in questo stato? Cercano semplicemente di sopravvivere. Rischiano la propria vita per arrivare in un paese che credono sia il Paradiso e una volta arrivati non solo scoprono che il paradiso tanto sperato non esiste, ma che non sono nemmeno accettati di buon grado dalla comunità.

Per risolvere il problema “a monte” basterebbe non depredare i loro paesi di quelle risorse che loro sono costretti a trovare altrove. Oppure c’è qualcuno che crede veramente che queste mamme, questi papà e questi bambini arrivino qui da noi perché vogliono andare a Eurodisney?

Però se non gli rubiamo più le risorse “so’ cazzi”, e sì, perché senza di quelle diventerebbe impossibile mantenere lo standard di vita che abbiamo oggi. Sempre che si possa chiamare vita quella che ci porta a dover lavorare 8 ore al giorno (se hai la fortuna di avercelo, un lavoro) per sopravvivere e per arricchire sempre le stesse banche che finanziano le “democratizzazioni” selvagge e che ci hanno rubato la sovranità monetaria.

Stanno giocando con noi, non ve ne rendete conto? Questi qua riducono alcuni popoli alla fame. Per sopravvivere gli abitanti scappano e vengono da noi, che già siamo a novanta gradi e incazzati, visto che ci stanno spremendo come limoni per ripagare il debito pubblico che altro non è che una truffa. Intanto i nostri rappresentanti, che sono solo pedine del vero potere, alimentano la confusione focalizzando il dibattito sugli effetti e non sulla causa, supportati, in questa operazione, dai canali di informazione ufficiali che giocano nella loro stessa squadra.

Questa è una guerra tra poveri, una guerra fratricida generata e alimentata da un ammasso criminale di banchieri, miliardari, massoni, sionisti cazzi e mazzi.

Allora signori miei, per dirla alla Silvano Agosti, o ci svegliamo o facciamo finta di dormire ma sapendo che siamo tutti morti.

See on www.informarexresistere.fr

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...